Navigation Menu
I luoghi di Aleyster Crowley

I luoghi di Aleyster Crowley

By on Jun 21, 2013 in Personaggi | 0 comments

aleister_crowleyAleyster Crowley è forse uno dei personaggi più controversi nel mondo dell’esoterismo, ed è sicuramente quello che ha maggiormente attirato l’attenzione nel corso della seconda metà del novecento, da parte, non solo di curiosi od esperti di esoterismo, ma anche di celebrità del rock e dello spettacolo, che hanno contribuito, in parte, a costruire nel tempo la sua fama.

Non è nostro compito in questo breve e specifico articolo quello di tracciare un profilo del grande esoterista; su internet in diversi luoghi ne potrete trovare di accurate, finanche alcune ricche di particolari forse “ridondanti” (noi vi consigliamo quella proposta da Wikipedia, che come al solito è ben fatta, concisa e contiene tutti i riferimenti salienti: cfr. Aleyster Crowley – Wikipedia). Qui giova almeno ricordare, per inquadrare il personaggio nel periodo storico giusto che Aleyster Crowley nacque nel 1875 in Inghilterra e muore nel 1947 sempre in Inghilterra, dopo aver viaggiato moltissimo nel corso della sua vita. Nel corso dei suoi viaggi egli “segnò” alcuni luoghi, in cui prese residenza per più tempo ed in cui esercitò la propria arte, fondando la Setta di Telema; proprio di questi luoghi intendiamo effettuare di seguito una breve enumerazione, tralasciano la parte dei viaggi, i quali andrebbero trattati con altrettanta se non maggiore dovizia di particolari, in quanto nei suoi libri Crowley spesso fa riferimento ad incontri soprannaturali, proprio nel corso di essi (in particolare si veda il viaggio al Cairo del 1904).

Scozia – Loch Ness – Boleskine House

Il primo luogo di sicuro interesse della vita di Aleyster Crowley, è sicuramente la Boleskine House, antica dimora (la cui leggenda vuole fosse stata costruita sulle rovine di una Chiesa bruciata in cui persero la vita centinaia di fedeli), situata sulle sponde del lago di Loch Ness in Scozia. In questa residenza, di proprietà di Crowley dal 1899 al 1904, Aleyster cominciò la sua esperienza con le ritualità sataniche ed anche successivamente alla sua dipartita, la casa è stata più volte meta di telemiti e di satanisti. La casa ha avuto poi un grande interesse anche negli anni successivi, essendo passata di proprietà in proprietà, ed ad ogni passaggio sembrava cambiasse profondamente la vita delle persone. Tra i proprietari, ricordiamo nel 1970 Jimmy Page chitarrista dei Led Zeppelin, che fu costretta a venderla 10 anni dopo, a causa della morte di John Bonham (batterista degli Zeppelin) avvenuta proprio alla Boleskine House, epilogo di una serie concatenata di “sfortunati eventi”. Per maggiori informazioni sulla Boleskine House leggi il nostro articolo in materia.

Italia – Cefalù – L’Abbazia di Thelema

Forse il luogo più famoso della vita di Crowley è una villa sita a Cefalù, in Sicilia, e tutt’ora esistente alla Contrada Santa Barbara (anche se in stato fatiscente di degrado, come spesso accade a beni di interesse culturale in Italia), che Aleyster prese in fitto nel 1920 per ribattezzarla Abbazia di Thelema. Nell’Abbazia di Thelema, più che esperimenti esoterici, Aleyster Crowley mise in essere uno dei più grandi esperimenti sociali del tempo, creando una sorta di “comune” o di “grande fratello”, con tutti i suoi seguaci. L’idea gli era venuta dal celebre romanzo di Rabelais, Gargantua e Pantagruele, dove il gigante Gargantua aveva fatto erigere un’omonima costruzione in cui vigeva quale unica legge il seguente motto: “Fai ciò che vuoi sarà tutta la legge, Amore è la legge, amore sotto la volontà”! La fama nera di Aleyster Crowley si deve proprio al suo periodo siciliano, e la condotta degli abitanti dell’Abbazia diede scandalo in più di un’occasione, soprattutto riguardo a presunti comportamente sessuali immorali e promiscui che unitamente ai riti magici si sarebbero tenuti all’interno della residenza. Ancora oggi sono conservati diversi verbali della Questura del luogo riguardo alle indagini delle autorità locali circa le attività che si sarebbero tenute nell’Abbazia di Thelema: sono ancora oggi un valido esempio di quanto uno “scandalo” possa essere “veicolato” attraverso un osservazione quasi morbosa dello stesso.  Aleyster Crowley, molto probabilmente, sarebbe rimasto volentieri a Cefalù, ma ne fu allontanato, costretto a rifugiarsi in Tunisia, nel 1923 per sospette attività antifasciste, anche se questa motivazione sembra essere solo quella ufficiale, che nascondeva in realtà il timore per tutte le attività svolte da Crowley ed i suoi seguaci nella residenza siciliana.

Portogallo – Lisbona – Boca do Inferno di Cascais

La visita di Aleyster Crowley a Lisbona in Portogallo non fu particolarmente lunga, ma resta una delle permanenze più misteriose del famoso occultista. Egli giunge a Lisbona nel 1930 accompagnato da una misteriosa donna (che nessuno sembra aver più rivisto da allora), ad un anno di distanza dala propria separazione da Maria de Miramar. Crowley a Lisbone incontra Fernando Pessoa, iniziato ed adepto anch’esso nonchè grande appassionato di astrologia; fu lui a ritrovare presso la Boca do Inferno di Cascais il portasigaretta di Crowley con una lettera dal contenuto davvero misterioso. La Boca do Inferno è una grotta marina, in cui la leggenda vuole che nei giorni di cattivo tempo, le onde che si infrangono nella gola riecheggino a tal punto da somigliare alla voce di un demone che invita chi la ascolta ad entrare e non fare più ritorno. Forse proprio approfittando di questa leggenda Pessoa, Crowley e Ferreira Gomes (noto occultista locale) organizzarono la sparizione di Crowley che resta tutt’oggi avvolta nel mistero, anche se i più razionali ritengono fosse stato uno scherzo architettato dai tre in modo magistrale. Sia le autorità portoghesi che quelle inglesi aprirono un caso circa la misteriosa sparizione di Aleyster Crowley, battendo sia la pista dell’omicidio che quella del suicidio. Fatto sta che Crowley riapparse a Londra (ma altre fonti dicono in Germania) alcuni giorni dopo, quasi dal nulla… ma della misteriosa compagna non si ebbe più notizia.

Post a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *